Sicurezza in municipio 5

21 settembre 2016

Assemblea aperta con l’Assessore alla sicurezza Rozza

Introduzione dell’Assessore Rozza

Entro settembre avrà avuto incontri in tutti i 9 municipi, con consiglieri e cittadini. Da questi incontri si otterrà un programma di lavoro. Il programma prevederà rapporti mensili che saranno presentati ai presidenti dei municipi. Ogni 3 mesi si terrà un incontro presso i municipi aperto alla cittadinanza per la verifica dei risultati ottenuti.

La Polizia municipale sarà riorganizzata per poter coprire gli obiettivi proposti.

Sarà  riorganizzato l’organico dei vigili di quartiere. Allo stato attuale con 300-320 risorse divise su tre turni più riposo, a coprire 82 subzone, significa presenza di uno-due vigili, assolutamente insignificante come servizio.

Diversa l’operatività disponendo di oltre 3.000 risorse. Questo permetterà, evidenziate subzone insicure, di bonificarle con adeguato supporto operativo da spostare poi su altre subzone.

Intervento dei cittadini.

Qui succintamente le indicazioni emerse dai cittadini.

Quartiere Baia del Re – giardinetti  attorno alle scuole incustoditi e mal utilizzati. “Social Street” intende dare vita ai giardinetti offrendo incontri aperti coinvolgenti la cittadinanza in manifestazioni, feste, nuove proposte, etc. I ragazzini delle scuole, coinvolti in giochi e divertimenti,  faranno da richiamo alla rivitalizzazione dei giardinetti.

Quartieri Donna Prassede e Torretta – In questi quartieri la sicurezza è un opzione. Furti, aggressioni, giardini da discarica, presenze inopportune, necessitano di interventi urgenti. Servono telecamere, impianto di luci potenziato, maggior presenza della Polizia Municipale oltre il solito orario.

Via Tibaldi 12 – L’adiacente tratta FFSS rappresenta un trampolino ideale per perpetrare furti nelle abitazioni con estrema facilità. Occorre installare dissuasori oltre che coinvolgere le FFSS.

Via Selvanesco – Traffico incontrollato e mancanza i strisce pedonali. Sarà coinvolto l’assessorato predisposto.

Scuola Gialla –  Di questo si è già trattato in abbondanza. Il degrado che contorna l’ambiente è ai massimi storici e certi piccoli interventi non hanno avuto alcun risultato. Se ne chiede la chiusura. Peccato che il Comune non dispone dei fondi sufficienti per rimborsare l’Opera San Francesco degli investimenti fatti.

Piazza Cantoni e Residence Bocconi – L’Assessore avvisa che già ci sono contatti con la Bocconi per il trasferire il residence nelle nuove strutture della Università, Questo comporterà la riqualificazione della zona.

Via Jan Palach – La Polizia Municipale sembra ignorare la presenza di senzatetto che fanno i proprio “bisogni corporali” nei dintorni prediligendo multare i proprietari di cani lasciati liberi (chissà se ne raccolgono le feci).

<<<<<<<<<<<<<<<<FINE>>>>>>>>>>>>>>>

d

Consiglio di Municipio del 15 settembre 2016

15 settembre 2016 Consiglio di Municipio 5

Approvazione verbali OK

Comunicazioni del Presidente Maiocchi

Il consigliere G.M. Ferrari diventa Vicepresidente del Consiglio del Municipio 5.

Il 21 settembre alle ore 18,30 l’Assessore Comunale Rozza sarà presente in Consiglio.

Il 19 settembre  inizieranno i lavori di ristrutturazione della passerella pedonale sul Naviglio in via Schiavoni, con previsto completamento entro dicembre.

Comunicazione del Presidente Bramati

Il consigliere Lupi diventa Vicepresidente del Municipio 5.

Interventi dei Cittadini

La Sig.a Stefanini di Milano in Comune, segnala che la struttura del Campo Carraro è oggetto di disputa tra la Gestione e gli Utenti. In pratica le piste di atletica non sono usufruibili per mancanza di manutenzione. La mancata utilizzazione comporta mancanza di introiti per cui il peso della manutenzione viene rimpallato. Lo stato dell’impianto, già non dei migliori, risulta destinato a peggiorare.

———————————-

Il sig. Cattania, per conto dell’ANPI di via Barrili chiede le immediate dimissioni della consigliera, nonché assessore alla Cultura (vabbbbè), Rosa di Vaia, per aver inneggiato al duce sul suo profilo Facebook.

intervento-anpi

 

————————————

Interventi dei Consiglieri

Michela Fiore avanza medesima richiesta di dimissioni per conto di Sinistra per Milano.

Anche il consigliere  Massimo Palmisano ( M5S) chiede le dimissioni della consigliera Di Vaia, nonché che si apra un dibattito per valutare le proposte che coinvolgono il futuro degli scali ferroviari.

Il Consigliere Serini chiede che il valore dei gettoni di presenza della serata in corso siano destinati opportunamente ai terremotati.

 

Parere nuova costruzione in via Baroni 190

Il consigliere Flavio Verri presenta il progetto (di cui non abbiamo documentazione). Si tratta di due edifici di 6 piani più sottotetto (72 appartamenti) in edilizia convenzionale. La commissione comunale della paesaggistica ha dato parere contrario. I richiedenti si sono dichiarati disponibili ad apportare variazioni. Pare contrario per M5S ed astensione per PD.. APPROVATO (19 favorevoli-8 astenuti-2 contrari/29 votanti))

Rappresentanti nei Consigli di Unità Educativa.

Via Pezzi:  Luisa Gerosa

Via Sant’Abbondio: Giovanni Ciampella

Via Ghini:   Fabrizio D’Angelo

Via Baroni 45: Marco Campagnano

Via Brunacci: Silvia Soresina

Via Guarneri: Chiara Perazzi

Referente nella Commissione Mensa

Silvia Soresina.

Rappresentante nella Commissione Comunale Paesaggistica

Flavio Verri

Denominazione del Municipio 5

Porta Ticinese – Ludovica – Vigentino – Gratosoglio – Chiaravalle

Logo del Municipio 5

Non ancora definito. La parola “municipio” crea problemi di spazio che la parola “zona” non creava.

Funzionamento del Consiglio municipale

Una bozza è in fase di valutazione. Pubblicheremo la versione definitiva quando pronta.

<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<FINE>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>

 

 

ATIR TEATRO: cosa di nuovo?

14 settembre 2016  Riceviamo da ATIR

inizio-atir

PRELUDIO

due appuntamenti da assaporare in attesa della nuova stagione

Da giovedì 22 a domenica 25 settembre e da giovedì 29 settembre a domenica 2 ottobre
ore 20.00
Racconti di zafferano
Ovvero: “il rito della sopravvivenza non si celebra da soli”
di e con Maria Pilar Pérez Aspa

Da venerdì 7 a domenica 9 ottobre e da venerdì 14 a domenica 16 ottobre
ore 20.00
Reading teatrale e concerto
L’arte della gioia
di Goliarda Sapienza
con Sandra Zoccolan, fisarmonica Giulia Bertasi/Guido Baldoni

Spettacoli a numero limitato di posti. Prenotazione obbligatoria.

____________________________________________________________________________________

PRESENTE | Stagione 2016/2017

Clicca qui e scopri tutti gli spettacoli in scena al Teatro Ringhiera nella Stagione 2016/2017.

____________________________________________________________________________________

CORSI DI FORMAZIONE

Laboratori di teatro, regia, drammaturgia e canto per professionisti e non, campus per i bambini, laboratori di teatro integrato per cittadini abili e diversamente abili, percorsi di formazione per operatori di teatro sociale.

Su nostro sito puoi trovare tutto ciò che stai cercando..!

  ____________________________________________________________________________________

Stampa@casa

Basta fare la fila in biglietteria!

Da quest’anno, chi acquista online, potrà accedere direttamente in sala mostrando il codice ricevuto sul proprio smartphone o la stampa della mail di conferma.

L’acquisto online permette di scegliere il posto che si preferisce e non prevede una maggiorazione di prevendita.

Scopri le altre novità della Stagione 2016/2017.

 ACQUISTA ONLINE >

 

____________________________________________________________________________________

 

ATIR Consiglia…

> La Citta che Sale è il nuovo festival di MM nelle case popolari di Milano ideato da Saul Beretta e prodotto da Musicamorfosi.

Tra i vari appuntamenti domenica 18 settembre dalle 16.30 alle 23.30 Social Music | con Domo Emigrantes e Arsene Duevi: lezioni di coro, musica mobile, stage di danze del sud Italia e concerto a ballo.

Milano via Boifava 13/22 piazza Fabio Chiesa (in caso di pioggia Teatro Ringhiera fino alle 20.00).

 Programma La Città che Sale.

 

www.atirteatroringhiera.it

ATIR TEATRO RINGHIERA

 

piazza Fabio Chiesa
via Boifava 17 – 20142 Milano

MM2 Abbiategrasso
tram 3, 15 / bus 79

BIGLIETTERIA
aperta da giovedì a sabato
dalle 17.00 alle 19.00 dal 15 settembre

e nei giorni di spettacolo 1h30 prima dell’inizio.
Tel. 02.84892195 – 02.87390039
prenotazioni@atirteatroringhiera.it

 

<<<<<<<<<<<<<<<<FINE>>>>>>>>>>>>>>>>>

Nidi gratis anno 2016-2017

12 settembre 2016  Riceviamo dal Comune:

Nidi gratis anno educativo 2016-2017

bambini_nidi_materne_jpg

Milano, 8 settembre 2016 – Si ricorda che dal 1 settembre i nuovi iscritti ai nidi comunali e ai nidi convenzionati con il Comune di Milano possono presentare domanda di ammissione alla misura “Nidi Gratis” per l’anno educativo 2016/2017

Per coloro che presenteranno la richiesta del beneficio dal 1 ottobre 2016 la gratuità decorrerà dalla prima mensilità successiva alla domanda.

Gli appartenenti alla fascia con valore ISEE da 0,00€ a 6.500,00€ rientrano già nella soglia di gratuità stabilita dal Comune di Milano e, per tale ragione, non devono presentare la domanda di accesso alla misura regionale “Nidi Gratis”

Ricupero case sfitte comunali

9-9-2016 Riceviamo dal Comune

Al via il piano ‘Zero case vuote’ per il recupero degli sfitti comunali

Pronti i primi due appalti da 11 milioni: 276 cantieri tra San Siro e Baggio. Rabaiotti: “Un intervento di welfare territoriale che garantisce una risposta concreta alla domanda di casa per le fasce più disagiate della popolazione. Inoltre chiederemo ai privati proprietari di case sfitte di rimetterle sul mercato, con incentivi e agevolazioni e rafforzando l’Agenzia Milano Abitare”

dslabel

Milano, 9 settembre 2016 – Parte il progetto ‘Zero case vuote’ voluto dalla nuova Amministrazione e realizzato con MM spa. La Giunta ha approvato oggi la delibera per la definizione degli interventi prioritari volti a ridurre il numero degli alloggi sfitti del patrimonio abitativo pubblico.
L’obiettivo – risanare e recuperare il patrimonio abitativo comunale in modo da poterlo restituire ai cittadini che ne abbiano bisogno – si inserisce in un’impostazione programmatica più ampia denominata ‘Piano periferie’, che l’Amministrazione considera cruciale in tema di rigenerazione urbana, qualità dello spazio pubblico e vivibilità dei quartieri.

“Stiamo avviando un vero e proprio intervento di welfare territoriale – spiega l’assessore alla Casa Gabriele Rabaiotti –, partendo da un piano straordinario di recupero del patrimonio pubblico non utilizzato e assegnandolo a canone sociale secondo le graduatorie comunali. Ci rivolgeremo quindi alle famiglie che si trovano in situazioni di particolare difficoltà economica, rispondendo alla forte domanda abitativa espressa dalle fasce più disagiate della popolazione. Un obiettivo cruciale per questa Giunta. Questa operazione avrà un altro fine, altrettanto importante: ridare fiato all’affitto anche per la fascia intermedia. Per questa seconda sfida chiederemo ai proprietari di case sfitte di riportarle sul mercato della locazione, con incentivi ed agevolazioni che consentano di rendere i canoni più accessibili per i redditi medio-bassi senza però mortificare le aspettative del proprietario. Questo il compito che abbiamo affidato all’Agenzia sociale Milano Abitare voluta dalla precedente Giunta che nei prossimi anni ci auguriamo di potenziare. Perché senza affitto la città rischia di rallentare, invecchiare e perdere in dinamismo”.

Stefano Cetti, direttore generale di MM spa, ricorda come con l’approvazione di questa delibera quadro, in affiancamento all’Amministrazione, “vengano confermate le nostre capacità come società d’ingegneria, il nostro know-how che parte dalla progettazione e attraversa tutte le fasi, fino alla realizzazione dell’opera”.

Finanziamenti e costi 
I lavori di recupero e manutenzione straordinaria degli alloggi sfitti di edilizia residenziale pubblica saranno suddivisi in sei diversi appalti, per un costo complessivo di 30 milioni di euro, derivanti perlopiù da residui di precedenti mutui accesi dal Comune e in parte da finanziamenti statali destinati al progetto tramite Regione Lombardia. Si sta lavorando ora ai primi due appalti per un totale di oltre 11 milioni di euro (8 milioni e 589mila euro di fondi statali cui vanno aggiunti 3 milioni di risorse comunali). Con questo lotto i cantieri saranno concentrati all’interno del Municipio 7, tra San Siro e Baggio, e i fondi consentiranno il recupero complessivo di 276 alloggi. Molti di questi tra le vie San Romanello, San Bernardo, Palmanova, Tarabella, Mar Nero, Nikolajevka e Statuto, dove si trova uno stabile interamente destinato a persone con disabilità.
Seguiranno altri interventi per 18 milioni e 900mila euro (4 appalti ciascuno da 4 milioni e 725mila euro): già individuato l’elenco di 562 sfitti che verranno ristrutturati nei vari quartieri. L’elenco potrebbe prevedere l’aggiunta di ulteriori unità in corso d’opera, in ragione di possibili economie di spesa.
Il costo medio dei lavori sarà di 16mila euro per unità abitativa; in alcuni casi ne basteranno 10mila, in altri, quelli che presentano situazioni di degrado più pesanti, si potrebbe arrivare fino a 40mila euro. Perlopiù si tratta di adeguamenti impiantistici (elettrico e gas), del ripristino dei servizi igienici con la sostituzione di sanitari e apparecchiature, e di opere atte a rendere gli alloggi fruibili, in alcuni casi anche da soggetti con disabilità.

Criteri di scelta 
Nell’individuare le unità sfitte su cui intervenire, si è pensato innanzitutto di rendere i cantieri più efficienti ed efficaci, prendendo in considerazione gli interi stabili e ristrutturando tutte le unità sfitte all’interno. Priorità alle case più grandi (dai 60 metri quadrati in su) che sono quelle maggiormente richieste in graduatoria. Altro criterio seguito, quello di diffondere gli interventi in modo il più possibile omogeneo sull’intero territorio. MM Spa ha suddiviso i cantieri in modo equilibrato intorno alle proprie sedi territoriali: nell’area della sede A (che corrisponde ai Municipi 2,3,9) verrà eseguito il 20% dei lavori, nella sede B (Municipio 8) il 20%, nella sede C (Municipi 1, 4, 5) il 25% e nella sede D (Municipi 6 e 7) il 35%.

Tempistica 
Dopo l’approvazione di questa prima delibera di indirizzo, verranno perfezionati i provvedimenti di approvazione e finanziamento dei progetti in modo da procedere con i bandi di gara e le aggiudicazioni ad inizio 2017 e far partire i cantieri – che avranno la durata di circa un anno – subito dopo. Per arrivare così nel 2018 al recupero degli alloggi e alla loro assegnazione ai nuclei familiari che ne abbiano diritto. 

<<<<<<<<<<<<<FINE>>>>>>>>>>>>>